Associazione Amici della Musica

Costantino Catena

Costantino Catena

Pianista di un tipo ormai raro nella sua generazione, in lui sfolgora anzitutto l’arte del cantare sulla tastiera con invenzioni di fraseggio che ne dimostrano la squisita intelligenza musicale”: definito con queste parole da Carlo Vitali sulla rivista Amadeus, Costantino Catena è stato ospite di importanti istituzioni concertistiche in vari paesi europei, in Australia, negli U.S.A., in Russia e in Giappone, tra cui l'Accademia Filarmonica di Bologna, la Philharmonia di San Pietroburgo, il Gasteig di Monaco di Baviera, il Festival Internazionale di Ravello, l’Auditorium Parco della Musica di Roma, il Teatro dell’Arte della Triennale, la Società dei Concerti di Milano, l’Associazione Scarlatti di Napoli, il Teatro Goldoni di Livorno, il Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, la Yasar Concert Hall di Izmir, la Winchester University, il Kennedy Center e la Georgetown University di Washington,la Filarmonica De Stat Transilvania di Cluj-Napoca, il Kusatsu International Festival, l'Ohrid Summer Festival. Recording Artist per la casa discografica giapponese Camerata Tokyo ha inciso molti CDs e le sue registrazioni, spesso premiate da riviste specializzate come Musica, Amadeus, Discophilia, Fanfare, Gramophone, Audiophile, Classic Voice, sono frequentemente trasmesse in Italia e all’estero (RAI Radiotelevisione Italiana, NHK Nippon HĹŤsĹŤ KyĹŤkai, RSI Radio della Svizzera Italiana, MR Magyar Rádió). Ha recentemente inciso in prima mondiale le musiche pianistiche di Ermanno Wolf-Ferrari per Brilliant Classics, da lui riscoperte presso la Staatsbibliothek di Monaco di Baviera. Costantino Catena ha al suo attivo anche una notevole attività cameristica, avendo collaborato con artisti quali Alessandro Carbonare, Franco Maggio Ormezowski, Gabriele Geminiani, Carlo Parazzoli, Saschko Gawriloff, Sabrina-Vivian Höpker, Claudio Casadei, Massimo Quarta, Aki Takahashi, Maja Bogdanovich, Lynne Dawson, Claudio Brizi, Giovanni Sollima, Quartetto Savinio, Quartetto Adorno. Docente di pianoforte presso il Conservatorio di Musica "Giuseppe Martucci" di Salerno è laureato sia in Filosofia che in Psicologia. Nel 2016 stato ufficialmente designato Yamaha Artist.

Ultimi eventi a cui ha partecipato

vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri eventi?

iscriviti alla nostra

Newsletter

Altri Artisti