Associazione Amici della Musica

Giulio De Padova

Giulio De Padova

Classe 1986, è considerato uno dei pianisti più interessanti della sua generazione. Dotato di un suono di rara bellezza, vanta un repertorio considerevole compresi i 12 studi trascendentali di Liszt eseguiti in diverse città italiane. All’età di 8 anni viene ammesso al Conservatorio Pergolesi di Fermo nella classe di E. Belli, conseguendo il diploma accademico di II livello con lode e menzione d’onore. Contemporaneamente amplia le sue conoscenze musicali frequentando seminari e masterclass con A. Jasinskij, L. Berman, Lukas Vondracek, Paul Lewis, Cristina Ortiz, Pierre Laurent Aimard, Enrico Pace, Benedetto Lupo, Lilya Zilbertstein. Affascinato dalla Nuova Musica seguirà con interesse i seminari di Marco Di Bari, Gilberto Cappelli, Fabio Vacchi, George Flynn, Adriano Guarnieri. Nel 2009 ha frequentato l’anno accademico presso la scuola di Francoforte sul Meno sotto la guida di Frau Catherine Vickers.

Ha al suo attivo moti recital solistici e con orchestra, in particolare al Teatro dell’Aquila di Fermo dove ha eseguito il concerto n.1 di Chopin, il concerto n.1 e il concerto n. 5 di Beethoven. Con l’incontro, nel 2014, del M° Coppola inizierà un’intensa attività di partecipazione a concorsi ottenendo il primo premio al Concorso Città di Albenga”, Concorso “Giulio Rospigliosi”, Concorso “Giuseppe Martucci”,Concorso “Domenico Scarlatti”, Concorso “Pietro Argento”, “Bobbio Competition”, Concorso Campochiaro di Catania, secondo premio al Concorso Internazionale per Pianoforte e Orchestra di Cantù aggiudicandosi anche il premio speciale come miglior interprete del Concerto di Ludwig Van Beethoven. Primo Premio Assoluto al Concorso Gaetano Zinetti, Livorno Piano Competition, Primo Premio al “Golden Award of Music” di New York e “Special Price” per la migliore interpretazione di Rachmaninoff, Primo Premio al Concorso Giovannini di Reggio Emilia, al Primo Concorso Internazionale “City of Vigo” di Spagna, al Concorso Internazionale Delia Steinberg di Madrid (unico Italiano a vincerlo in 36 edizion)i e in ultimo al Concorso Internazionale di Val Tidone Premio “Silvio Bengalli” e Premio del pubblico “Erica Prati”.
Nel 2018 suonerà con l’Hungarian Radio Symphony Orchestra il 5° Concerto di Beethoven diretto dal Maestro Tamás Vásáry.

Ultimi eventi a cui ha partecipato

vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri eventi?

iscriviti alla nostra

Newsletter

Altri Artisti

  • Quartetto Cesar Franck


    violino, viola,violoncello
  • Quartetto D'Archi Rimskij-Korsakov


    archi
  • Trio Siciliano


    violino, violoncello, pianoforte