Associazione Amici della Musica

Kenichiro Kojima

Kenichiro Kojima

Kenichiro Kojima, nato nel 1991 a Tokyo. Vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali. Nel 2020 Marta Argerich ha assegnato a Kenichiro Kojima una menzione speciale al Concorso Pianistico Internazionale di Vigo in Spagna e Ivo Pogorelich gli ha conferito il premio Ivo Pogorelich al 5° Manhattan International Music Compeititon. Nel 2021 ha vinto il 1° premio e il premio speciale per la migliore interpretazione di musica
contemporanea al Clavis Piano Festival di Füssen, in Germania. Nel 2015 Kenichiro Kojima gli è stata diagnosticata una distonia focale e ha perso la funzione della mano destra. Questa enorme sfida non solo ha fatto emergere il suo spirito determinato e devoto, ma lo ha anche incoraggiato a lavorare su repertori per la sola mano sinistra, alcuni dei quali aveva arrangiato ad arte da lui stesso.
Nonostante la battuta d'arresto che potrebbe aver del tutto scoraggiato la maggior parte dei pianisti, Kenichiro Kojima è rimasto attivo e ha gareggiato con repertori per la sola mano sinistra con successo in diversi concorsi, guadagnandosi numerosi premi internazionali.
Si è esibito come artista ospite in importanti festival e sedi di concerti in tutta Europa e in Giappone, tra cui l'Hamburger Klang Werk in Germania, il Festival Internazionale di Musica Puplinge Classique e Les Rencontrers Musicales de Champery in Svizzera, il Laieszhalle (Musikhalle Hamburg) e il Kampnagel in Amburgo, il Gasteig di Monaco, la Duke's Hall della Royal Academy of Music di Londra, il Palau de la Musica di Barcellona, ‚Äč‚Äčla Kaunas State Philharmonic Hall in Lituania, la Suntory Hall, l'Opera City di Tokyo e lo Spring Green Music Festival a Kanazawa, tra gli altri.
Ha suonato come solista con l'Orchestra Filarmonica di Osaka diretta da Kazuyoshi Akiyama, l'Orchestra Filarmonica di Sendai diretta da Pascal Verrot, l'Orchestra Filarmonica di Seto diretta da Kazufumi Yamashita, la Tokyo International Association of Artists Orchestra diretta da Yukio Kusakawa, l'Ensemble Volumia Consort, l'Orchestre des Jeunes de la Suisse Romande e l'Orchestra Filarmonica Mihail Jara di Bacau diretta da Ovidiu Bala.
Dopo sei anni di studio per la mano destra in collaborazione con Laurent Boullet (pianista, specialista in fisiologia musicale), Kenichiro Kojima è tornato ad esibirsi eseguendo il Concerto per pianoforte op.54 di Robert Schumann con la Moravian Symphony Orchestra in ceco Republic
ella stagione 2022/23 eseguirà i suoi recital alla Carnegie Hall di New York e all'Auditorium Gaber di Milano e anche il Concerto per pianoforte e orchestra di Maurice Ravel con la Schleswig-Holstein Symphony Orchestra diretta da Kimbo Ishii e Wolfgang Amadeus Mozart Concerto per pianoforte n. 24 con la Vienna City Orchestra.
Si è diplomato in un corso post-laurea con Eliso Virsaladze presso la Scuola di Musica di Fiesole e ha conseguito la laurea triennale e magistrale presso l'Università di Musica e Teatro di Amburgo con Stepan Simonian.
Dal 2019 studia Direzione d'Orchestra e Ripetizione per il Teatro Musicale presso l'Università di Musica e Arti dello Spettacolo di Graz con il Prof. Marc Piollet e il Prof. Wolfgang Wengenroth.
Come assistente alla direzione e répétiteur ha lavorato alla Staatsoper Hamburg e al Theater an der Wien. Ha diretto la Symphoniker Hamburg, la Graz Philharmonic Orchestra, la Savaria Symphonic Orchestra, il PPCM Ensemble dell'Università di Musica e Arti dello spettacolo di Graz, la Czech Chamber Philharmonic Orchestra Pardubice e la Moravian Philharmonic Orchestra.
Dalla stagione 2021 Kenichiro Kojima è direttore residente della Grazer Bläservielharmonie.

https://www.kenichiro-kojima.com

 

Ultimi eventi a cui ha partecipato

vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri eventi?

iscriviti alla nostra

Newsletter

Altri Artisti