Associazione Amici della Musica

Gianluca Di Donato

Gianluca Di Donato

Gianluca Di Donato nasce ad Avellino nel 1972 ed inizia a suonare all’età di cinque anni. Prima del diploma al Conservatorio Cimarosa conosce il grande Aldo Ciccolini di cui diventa allievo effettivo subito dopo lavorando con lui per circa cinque anni.
Intraprende la carriera concertistica, però, anni prima, in occasione del suo debutto al Festival Pianistico Internazionale di Amalfi del 1991 durante il quale riceve la targa Mozart quale più giovane pianista presente nella storia del Festival. Ha tenuto da allora ininterrottamente concerti per alcune tra le più grandi società da concerto italiane ed europee. Suona regolarmente sia in recital sia in formazioni cameristiche sia con orchestra; ha tenuto lezioni e conferenze su Schubert, Beethoven, Brahms e sulla storia della letteratura pianistica tedesca nell’Ottocento. Nel 2006 in occasione del duecentocinquantesimo anniversario della nascita di Mozart ha eseguito e diretto gli ultimi 10 concerti per pianoforte con l’orchestra sinfonica di Minsk. Nel maggio 2008 ha debutto presso il Gasteig di Monaco di Baviera con l’esecuzione del terzo concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven. Ha eseguito più volte, (l’ultima dal 2016 al 2018 a Ravello, Genova, Viterbo, Ferrara, Roma) l’integrale delle sonate per pianoforte di Franz Schubert, autore del quale è considerato uno dei massimi interpreti italiani, e comunque primo pianista italiano ad aver eseguito l’intero corpus pianistico dal vivo. Laureato in Lettere, con tesi in storia della musica, ed in Filosofia, ogni anno è invitato da licei a tenere lezioni conferenze e lecture. In occasione dell’annuale riconoscimento agli irpini più importanti dell’anno ha ricevuto nell’agosto del 2010 il premio alla cultura al Tommariello d’oro. Nel settembre del 2010 il canale satellitare Tesori D’Irpinia gli ha dedicato un documentario “Gianluca Di Donato, il Wanderer tra Schubert e Morricone”. Nel novembre 2011 ha inciso un cd dal titolo “The sound from silence” con musiche di Mozart, Beethoven e Schubert presentato in un tour in Italia Germania, Svezia. Nel 2013 ha intrapreso un poderoso progetto, il “Progetto Mozart” un tour che lo ha impegnato per quattro anni con l’esecuzione di tutta la produzione per e con pianoforte di Mozart. Nel 2013 è stato insignito del premio Sublimitas alla cultura e del premio Santa Cecilia per la sua attività concertistica e di divulgazione musicale. Nel 2015 è uscito un nuovo cd dedicato a Mozart, “Mozart in minor”. Negli ultimi anni si è dedicato con particolare attenzione alla musica del ‘900 ed alla musica da camera, forma questa a cui darà la priorità nei prossimi anni con progetti che vedranno, tra l’altro, cicli dedicati a Brahms/Shostakovich, e a Brahms affiancato alla seconda scuola di Vienna
In occasione dei suoi primi 25 anni di carriera, ha tenuto una serie di concerti in Italia, Austria, Spagna ricevendo il premio “Nicola Vietri” nel gennaio del 2017
Nel 2019, è stato pubblicato un saggio “Addio al piano – gli ultimi quattro cicli pianistici di Johannes Brahms” dedicato alle ultime opere per pianoforte di Brahms che presenterà in una tournée di concerti e lezioni nella stagione 2019/2020 a cui farà seguito nel 2020 un cd con i medesimi brani. Nel 2020 uscirà un nuovo saggio dedicato a Mozart; sempre a partire dal 2020 in occasione dei 250 anni dalla nascita di Beethoven intraprenderà il ciclo integrale delle 32 sonate per pianoforte, delle 10 sonate per pianoforte e violino e delle 5 cinque sonate per pianoforte e violoncello oltre ad un programma con brani inediti che saranno poi registrati in prima mondiale. Da quest’anno fa parte dello staff di studiosi beethoveniani del sito lvbeethoven.it per la ricostruzione e la trascrizione dei frammenti e degli abbozzi delle opere inedite di Beethoven.
È docente di pianoforte presso le scuole statali.

http://gianluca-di-donato.webnode.it/

Ultimi eventi a cui ha partecipato

vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri eventi?

iscriviti alla nostra

Newsletter

Altri Artisti