giovedì 2 marzo 2018

PAOLO DIRANI

pianoforte e voce narrante

Acquista i biglietti per questo evento
Biglietto Intero
Biglietto Ridotto
Chiesa di Sant’Alberto
Via Garibaldi Trapani
ore 18.30
Gli altri
appuntamenti

les fêlures de l’âme

(le fessure dell’anima)

musiche di

J. Brahms, R. Schumann, J. S. Bach, Genesis, L. v. Beethoven, J. F. Fischer, F. Chopin, J. Pachelbel, . F. Händel, G. Gershwin

PAOLO DIRANI

pianoforte e voce narrante

Roberto Passuti luci e mixer video

Nel nostro intimo vi sono zone profonde, quasi inesplorate, che se raggiunte e attraversate da qualcosa di magico risvegliano e portano in superficie l’incontenibile sensazione della pura gioia di esistere. Quando capita, sono momenti brevi, di pochi secondi: io li chiamo le fessure dell’anima”. Con queste parole Paolo Dirani ci porta al cuore del suo nuovo lavoro musico-teatrale di cui firma regia, testi e immagini, oltre a vestire sulla scena il duplice ruolo di pianista e narratore.

Lo spettacolo intreccia in maniera inedita trenta piccoli brani e frammenti musicali – da Bach a Gershwin passando per i Genesis – suonati dal vivo e accompagnati dallo scorrere simultaneo di altrettanti quadri animati proiettati su grande schermo. Sguardi unici e fissi, dentro i quali ogni cosa vive e si muove pur essendo ferma, come una nuvola che passa o un fiore accarezzato dal vento e dove il semplice pulsare e agire delle cose si fonde intimamente con il battito dell’incedere musicale. Un insolito mosaico video-sonoro, arricchito da brevi storie narrate quasi “a braccio”,ricordi di momenti realmente vissuti che donano un respiro leggero alla magica fusione tra suono e immagine. Le musiche per piano solo di lesfêlures de l’âme sono contenute integralmente nell’omonimo cd pubblicato da Mobydick.

Dopo Casablanca, Fèse Il Cairo,lesfêlures de l’âmeè stato presentato ad Algeri, rappresentando l’Italia al Festival Internazionale I Colori dell’Europa, e all’Acropoliumdi Tunisi per l’Ottobre Musicale di Cartagine.

PAOLO DIRANI si è spinto al di là del consueto ruolo di puro esecutore, per esplorare forme espressive diverse, contaminandole tra loro, alla ricerca di un’esperienza non solo musicale.

E’ autore e ideatoredi spettacoli come Domani è un’altra fiaba con Ivano Marescotti,Suoni da favola (su libro/cd Pendragon) e Requiem, partitura per voci spezzate con Matteo Belli.

Si diploma al Conservatorio ‘Martini’ di Bologna con Lidia Proietti, proseguendo gli studi a Milano con IlonkaDeckers e perfezionandosi con Alessandro Specchi, Boris Bekhterev, AlfonsKontarsky. Nel 1987 vince il Concorso Internazionale di Stresa nella sezione ‘Duo Flauto e Pianoforte’. Di rilievo le collaborazioni con il chitarrista venezuelano Alirio Diaz e il Quartetto Fonè.Nel 2008 e 2010 è membro di giuria al Concorso Pianistico Internazionale “Lalla Meryem” di Rabat e nel 2015 del “Premio Abbado”.

È fondatore del Duo Clavier(pianoforte a4 mani) con il quale incide in esclusiva per fonèle opere integrali di Beethoven e Schumann, oltre a quelle di Rossini, Busoni, Martucci, Respighi, Casella, Liviabella e Malipiero.

http://www.paolodirani.it